Site BDII

From Atlmiwiki

Contents

Configurazione site BDII (t2-bdii)

Installazione della macchina
  • La macchina è stata installata via kickstart con una SLC4.8 secondo il profilo 'CE' (i due dischi interni in raid1 software, partizioni separate per /var, /tmp, /usr e /home).
  • È stato installato il middleware di INFNGrid come "site BDII" seguendo le istruzioni per il profilo 'ig_BDII_site' qui: [1], fino alla fase di configurazione via yaim esclusa.
  • È stata aggiunta in /etc/hosts.allow la riga:
 slapd : ALL
Configurazione via Yaim
  • È stata installata la configurazione di site di YAIM in /root/siteinfo (come in questo tarfile). N.B. non sono necessari i file con l'elenco degli utenti, dei gruppi e dei wn. Gli utenti di servizio (in particolare edguser) vengono creati da Yaim per default usando il file /opt/glite/yaim/examples/edgusers.conf.
  • È stato modificato il file di yaim /opt/glite/yaim/node-info.d/ig-bdii_site rimuovendo le funzioni 'config_nfs_sw_dir_server' e 'config_fmon_client' da BDII_site_FUNCTIONS. La prima configura l'export via nfs dell'area software degli esperimenti, la seconda serve a configurare i sensori di GridIce sui worker nodes e il servizio sul GridIce collector. Nessuna delle due è necessaria su un BDII stand-alone.

Il contenuto finale del file è il seguente:

 [...Header...]
 # INFN-GRID: added config_ntp
 #            added config_nfs_sw_dir_server
 #            added config_fmon_client
 BDII_site_FUNCTIONS="
 config_ntp
 config_edgusers
 config_bdii_only
 config_gip_only
 config_gip_site
 config_gip_bdii_site
 config_info_service_bdii_site"
 
 # removed:
 #config_nfs_sw_dir_server
 #config_fmon_client
  • È stato lanciato Yaim:
 cd /root/siteinfo
 /opt/glite/yaim/bin/ig_yaim -c -s ig-site-info.def -n ig_BDII_site
Spostamento della directory BDII_VAR_DIR

Questa operazione va eseguita manualmente perché non è (ancora?) possibile configurare BDII_VAR_DIR via yaim.
Ovviamente se la directory di default /opt/bdii/var va bene non occorre eseguire nulla.
Nel caso di t2-bdii la partizione più capiente è /var, quindi ho optato per lo spostamento.

  • Arrestare il servizio bdii.
 service bdii stop
  • Spostare la directory /opt/bdii/var in /var/bdii:
 mv /opt/bdii/var /var/bdii
  • Modificare il valore di BDII_VAR_DIR nel file /opt/bdii/etc/bdii.conf:
 BDII_VAR_DIR=/var/bdii
  • Riavviare il servizio bdii:
 service bdii start
Installazione di Nagios
  • Sono stati installati due rpm di Nagios (alcuni moduli di Perl vengono installati per soddisfare le dipendenze)
 yum install nagios-nrpe nagios-plugins
  • Sono stati modificati i seguenti parametri nel file di configurazione /etc/nagios/nrpe.cfg
 allowed_hosts=127.0.0.1,192.135.14.41
 dont_blame_nrpe=1
 command[check_disk]=/usr/lib/nagios/plugins/check_disk -w $ARG1$ -c $ARG2$ -p $ARG3$
  • È stato attivato e lanciato il servizio nrpe
 chkconfig --level 345 nrpe on
 service nrpe start
  • Su atlfarm011 (server Nagios) è stato aggiunto questo file in /etc/nagios/hosts e ricaricata la configurazione:
 service nagios reload